Condizioni generali di vendita valide dal 01.04.2016

 

1. Considerazioni generali:

Le Condizioni Generali di Vendita di seguito riportate si applicano a tutte le offerte, gli ordini, i contratti, le forniture o altre prestazioni dell’azienda Ingrid L. Blecha Ges.m.b.H. Tali condizioni sono da ritenersi vincolanti per tutte le transazioni commerciali, presenti e future, dell’azienda Ingrid L. Blecha Ges.m.b.H., di seguito altresì denominata commissionario, anche qualora non vi venga fatto esplicito riferimento, ad esempio, in caso di ordini verbali o telefonici. Se non altrimenti specificato, il committente acconsente alle seguenti condizioni, mediante l’accettazione della merce o delle prestazioni. Dichiarazioni discostanti del committente sono da ritenersi inefficaci. Sono espressamente escluse, altresì, per l’intera durata della transazione commerciale, le Condizioni Generali di Vendita del partner commerciale. La presenza di un accordo scritto per la modifica di singole condizioni non pregiudica la validità delle condizioni restanti.

 2. Offerte e ordini:

 Le nostre offerte sono sempre da ritenersi non vincolanti. Le conferme d’ordine, unitamente ai relativi allegati, si considerano accettate dal committente nella loro interezza, qualora quest’ultimo non trasmetta per iscritto le proprie opposizioni. La notifica delle sue opposizioni dovrà essere inviata a noi, entro tre giorni lavorativi dalla data di rilascio delle stesse. Restano impregiudicate eventuali differenze degli articoli oggetto della fornitura o delle prestazioni, qualora a tali differenze non sia correlata una sostanziale modifica della funzione o della qualità degli stessi. Ci riserviamo altresì il diritto ad accettare o rifiutare ordini, anche parzialmente, senza necessità di addurne la motivazione. Qualora il committente riceva il prodotto a fini di rivendita o di installazione, secondo il regolamento austriaco sui prodotti da costruzione (BauPVo), quest’ultimo si impegna, entro e non oltre il momento del conferimento d’ordine, a richiedere i rispettivi documenti necessari o le certificazioni di materiali. Qualora si contravvenga al suddetto impegno, l’azienda Ingrid L. Blecha Ges.m.b.H. si ritiene indenne e manlevata. Non si garantisce in alcun modo la disponibilità ex-post di tali documenti. Per la fornitura dei documenti, il commissionario ha il diritto di fatturare le voci di costo sostenute, per un valore minimo, tuttavia, di 15,00 euro per ciascun documento.

 3. Prezzo e pagamento:

I nostri prezzi sono da considerarsi senza impegno, al netto dell’IVA e di altre imposte di legge e si applicano, se non diversamente concordato, franco fabbrica o stabilimento, confezionamento escluso. Il prezzo di acquisto, se non diversamente concordato o indicato in fattura, è esigibile immediatamente, senza l’applicazione di alcuno sconto. Tutte le fatture andranno pertanto saldate in modo tale da permetterci di disporre dell’importo alla data di esigibilità prevista. I pagamenti in entrata possono essere rivolti, indipendentemente dalla destinazione del committente, a coprire i costi relativi alla fornitura più vecchia consegnata. I costi della transazione sono a carico del committente. In caso di scadenza del termine di pagamento, entrano in vigore, senza necessità di sollecito, gli effetti della mora. In caso di mora, ci riserviamo il diritto di addebitare le spese legali pre-processuali, in particolare le tasse di diffida e i costi di rappresentanza legale, nei limiti di quanto previsto dalle disposizioni di legge, in particolare dall’ordinamento austriaco sui tassi massimi degli agenti di recupero crediti (Inkassoinstitute) o della legge austriaca sugli onorari degli avvocati (Rechtsanwaltstarifgesetz).  Le ritenute di pagamento o la compensazione per eventuali domande riconvenzionali da parte del committente sono escluse. In caso di scadenza dei termini di pagamento o di mora, l’interesse da noi calcolato è pari a 8 punti percentuali sul tasso base, salvo che non siano stati precedentemente concordati interessi di importo maggiore. Resta impregiudicato il diritto a far valere un ulteriore danno patrimoniale. In ogni singolo caso, sarà addebitata un’imposta di diffida pari a EURO 40,00. Tutti i costi accessori, incluse le spese di franchigia, assicurazione, esportazione, transito, importazione, licenze e certificazione (WAZ) sono a carico del committente. A carico di quest’ultimo sono inoltre tutti i tipi di tasse, contributi, imposte e dazi. In caso di ordini di valore netto inferiore a €200,00, ci riserviamo il diritto di addebitare tale importo quale valore contrattuale minimo o di applicare una maggiorazione al di sotto di tale valore.

Qualora, dopo la conclusione del contratto, sia evidente che la nostra richiesta di pagamento sia compromessa, a causa di una capacità economica insufficiente del committente o qualora quest’ultimo sia costituito in mora per un importo considerevole, o ancora in presenza di altre condizioni che lascino dedurre un consistente peggioramento della capacità economica del committente, sono validi i diritti previsti dall’art. 1052 del Codice Civile austriaco (ABGB). Ci riserviamo pertanto il diritto di rendere immediatamente esigibili i pagamenti non ancora adempiuti, relativi alla transazione commerciale in corso con il committente. Un eventuale sconto concordato fa sempre riferimento esclusivamente all’importo fatturato e presuppone, al momento dell’applicazione dello sconto in questione, una completa compensazione di tutte le passività del committente. Se non diversamente concordato, i termini dello sconto sono validi a partire dalla data di fatturazione.

 4. Termini di consegna:

L’accettazione da parte nostra dei termini di consegna avviene secondo coscienza e buona fede. Il termine di consegna accettato si intende rispettato, indicando al committente, entro il termine concordato, la nostra disponibilità alla pronta consegna. In casi di forza maggiore, misure applicate dalle autorità competenti o altre condizioni sulle quali non sia  possibile da parte nostra esercitare alcuna influenza, il termine di consegna concordato sarà differito, in base alla durata. Il committente non ha diritto a richiedere un risarcimento danni né a rivendicare altri diritti nei nostri confronti, qualora il differimento di pagamento sia da imputarsi a ritardo del nostro fornitore. In caso di scadenza dei termini di consegna concordati, il committente ha diritto a recedere dal contratto, qualora non procederemo alla consegna entro un termine appropriato, vale a dire un minimo di quattro settimane. Sono escluse le richieste di risarcimento danni per consegna o prestazione tardiva, nonché per mancata consegna o mancata prestazione, a eccezione di quelle dovute a dolo o negligenza grave, a noi direttamente imputabili. Il committente si impegna comunque ad accettare un ritardo minimo dei termini di consegna, senza che gli spetti alcun diritto al risarcimento del danno o a recedere dal contratto. Eventuali penali sono sempre escluse. Non sussiste per noi l’obbligo di consegna, fino a quando il committente si trovi costituito in mora o fino a che tutti i singoli aspetti dell’ordine non siano stati adeguatamente chiariti.

 5. Scostamento di dimensioni, consegne parziali:

Scostamenti di dimensione, peso e tipologia di prodotti sono consentiti in conformità con quanto previsto da DIN/EN, nonché dalle norme tecniche austriache ÖNORMEN e dalla pratica commerciale vigente. Ulteriori scostamenti necessitano di un accordo separato. Per ciò che concerne la quantità consegnata, ci riserviamo una tolleranza di +/- 10 %.

Le consegne parziali sono consentite, considerate come attività economica autonoma e come tali conseguentemente fatturate. In caso di consegne parziali o residue, i costi di trasporto sono a carico del committente.

6. Trasferimento del rischio:

Non appena la merce lascia il nostro magazzino o il nostro impianto di produzione, o quando il committente è stato informato della pronta consegna, tutti i rischi e gli oneri connessi ricadono su quest’ultimo.

7. Resi:

I resi o le sostituzioni di merce consegnata sono possibili esclusivamente previo esplicito consenso da parte nostra. I costi derivati sono a carico del committente. Per gli articoli inalterati e in perfette condizioni, provvederemo a emettere una nota di credito per il materiale, al netto dell’imposta di manipolazione, pari al 25% del valore della merce, tuttavia di valore minimo pari a €110,00. Lavorazioni speciali, articoli non in stock e ritagli di materiale non saranno restituiti.

 8. Garanzia:

Ai committenti che non risultino consumatori secondo la legge austriaca sulla tutela del consumatore (iSd KschG), forniamo una garanzia a norma di legge, limitata tuttavia solo ai vizi di materiale, produzione e costruzione, reclamati prima della decorrenza dei 24 mesi dalla data di produzione e prima della consegna al consumatore finale.

 8.1. Inversione dell’onere della prova

L’onere della prova per la presenza di vizi al momento della consegna spetta al committente, anche entro i primi 6 mesi a partire dalla consegna.

8.2. Diritto di regresso

Il diritto di regresso del committente nei nostri confronti, secondo quanto previsto dall’art. 933 b del codice civile austriaco (ABGB), - ove applicabile - è da considerarsi escluso di comune accordo.

8.3. Esclusione della garanzia

Tutti i diritti di garanzia decadono nel momento in cui siano state eseguite attività sulla merce da parte di terzi o soggetti da noi non espressamente autorizzati. Nel caso citato, potremo procedere, a nostra discrezione, alla correzione dei difetti a nostre spese, ripristinando così l’uso regolare della merce, oppure a corrispondere un risarcimento. Ulteriori rivendicazioni sono escluse.

Si esclude altresì ogni responsabilità per danni alla merce provocati da terzi (nel quadro della consegna da parte di un terzo o del montaggio da parte del cliente o di un terzo). In caso di corresponsione del risarcimento tuttavia, rispondiamo comunque esclusivamente per l’importo complessivo dei costi propri.

 8.4. Reclami per merce difettosa

Il committente deve provare tempestivamente che la merce consegnata corrisponda, in quantità e qualità, a quanto previsto dagli accordi e che sia adeguata all’impiego concordato. Qualora tale verifica venga omessa o qualora eventuali vizi presenti non siano espressamente comunicati per iscritto entro tre giorni lavorativi dalla consegna della merce, la merce si considera approvata, per ciò che concerne i vizi e la destinazione d’uso. Eventuali vizi nascosti andranno comunicati immediatamente dopo la loro individuazione, al più tardi tuttavia entro i 6 mesi dalla consegna della merce. I reclami per merce difettosa sono esclusi se lo stato della merce dopo la consegna, quali che siano i motivi, risulti modificato, per cause o condizioni che non sono a noi imputabili. I reclami per merce difettosa non escludono l’impegno da parte del committente all’adempimento delle condizioni di consegna e al pagamento concordato. La garanzia presuppone comunque che il committente comprovi la presenza del vizio al momento della consegna.

In caso di vizi di materie prime, rispondiamo solo nella misura in cui non avremmo potuto riconoscere il vizio pur applicando la normale attenzione professionale, dunque esclusivamente nell’ambito della garanzia del nostro fornitore. Per tutti i prodotti e la merce terza consegnati, è valida solo la garanzia accordataci da produttori e fornitori di tali prodotti. Oltre a tale garanzia, si esclude ogni responsabilità per qualsiasi danno riconoscibile, di qualsivoglia natura, presente o futuro, eccetto che questo non sia provocato da dolo o negligenza grave. La responsabilità dell’azienda Ingrid L. Blecha Ges.m.b.H per danni provocati da negligenza non grave viene pertanto esclusa. Sono escluse altresì le rivendicazioni di terzi, come pure la compensazione per danni provocati da vizi o danni conseguenti. Qualora tuttavia, a causa di disposizioni legislative vincolanti, in vigore o future, dovessero sorgere responsabilità di risarcimento danni, queste ultime saranno limitate al valore della merce consegnata. Se non diversamente concordato, le obbligazioni contrattuali sorte per il committente nei nostri confronti, a seguito o in correlazione con la prestazione della merce, cadono in prescrizione dopo 6 mesi dalla consegna della merce.

 9. Storno:

Qualora il committente receda dal contratto senza averne diritto o ne richieda la risoluzione, ci riserviamo di decidere se insistere con l’adempimento dello stesso o accordarne la risoluzione. In quest’ultimo caso, il committente si impegna, secondo quanto da noi stabilito, anche in caso di assenza di colpa o di danni, a versare un risarcimento del danno forfettario pari al 25% della somma lorda relativa all’ordine o, diversamente, a pagare i danni effettivi. L’importo del danno forfettario non è soggetto a riduzioni giudiziali.

10. Riserva di proprietà:

Fino all’avvenuto pagamento del prezzo di acquisto, la merce consegnata resta di nostra proprietà e il committente risponde per tutti i costi e le spese connessi. In caso di mora, anche parziale, ci riserviamo il diritto di recuperare la merce anche senza l’autorizzazione del committente.

In caso di accesso da parte di terzi agli oggetti soggiacenti alla riserva di proprietà, il committente dovrà fare riferimento alla nostra proprietà come pure notificarci tempestivamente tutti gli eventuali accessi. Fino al completo pagamento dei crediti non saldati, il committente si assume il rischio legato al pericolo di perimento, perdita o peggioramento dello stato della merce. Gli eventuali diritti verso l’assicurazione sono sin da subito trasferiti a noi, nei limiti di quanto previsto dall’art. 15 della Legge austriaca sul contratto di assicurazione (VersVG). Il committente si impegna pertanto ad assicurare la merce contro tutti i rischi e a conservarla con cura. Qualora il cliente attraverso la lavorazione, l’alienazione, la mescolanza o l’unione delle nostre merci, acquisisca crediti nei confronti di terzi, ci riserviamo il diritto di richiederne la cessione, a fini di pagamento. Il committente si impegna a informare tempestivamente il cliente, prima della cessione, nonché a comunicarci, dietro nostra richiesta, il nome dello stesso e a fornirci tutte le informazioni per l’applicazione prolungata della riserva di proprietà.

Il committente non è autorizzato al pignoramento o all’ipoteca della merce con riserva di proprietà. In caso di combinazione, mescolamento o lavorazione della merce a opera del committente, quest’ultimo si impegna a trasferire a noi la quota di proprietà sorta, in modo da assicurare il pagamento del restante prezzo di acquisto. Ci riserviamo il diritto di richiedere indietro la merce, qualora dovessero pervenirci informazioni di credito negative sul committente, in caso di documenti di accettazione protestati o qualora la sua situazione economica subisca un considerevole peggioramento. Se il committente trasmette la merce con riserva di proprietà mediante pagamento in contanti, questi trasferisce da subito il prezzo che il suo compratore/cliente riceverà in futuro, alla merce con riserva di proprietà, ai fini della costituzione di proprietà.

Inoltre, il committente dovrà annotare, attraverso apposite registrazioni, la prosecuzione del nostro credito.

 11. Confezionamento:

Il confezionamento richiesto dal committente o ritenuto necessario da noi o dal nostro stabilimento di produzione si considera a titolo oneroso.
In caso di mezzi di protezione e/o di trasporto, applichiamo la cura necessaria secondo la nostra esperienza, a spese del committente. I costi di trasporto successivo e di smaltimento del materiale di imballaggio sono a carico del committente. Non riprendiamo indietro il materiale di imballaggio.

 12. Luogo di adempimento e foro competente:

Come luogo di adempimento, si concorda come valida la sede del commissionario. E’ valido il diritto austriaco. L’applicabilità del diritto ONU di vendita è espressamente esclusa. Lingua del contratto è il tedesco. Le parti concordano in merito alla giurisdizione nazionale austriaca. Territorialmente competente è il foro di riferimento, con sede presso la nostra azienda.

 13. Clausola salvatoria:

Qualora uno o più punti delle presenti Condizioni Generali dovessero risultare o diventare inefficaci, resta impregiudicata la validità giuridica dei punti rimanenti.